Post

COME SI MANGIA IN NAMIBIA? E DOVE?

In Namibia si mangia bene! 

Non mancano influenze Tedesche, con salsiccie e stinchi, birra, pani e torte (da non perdere la mitica Apple crumble di Solitaire) che si trovano soprattutto nelle città; influenze sudafricane Cape Malay si riscontrano nelle spezie utilizzate per le carni, come il bobotje, carne tritata servita come lasagna, speziata.
La carne non manca mai sulle tavole delle famiglie Herero e Himba, popoli di allevatori, e dell’animale nulla va sprecato.
Nonostante ortaggi e frutta siano importati dal vicino Sud Africa, zuppe e minestre saporite e variopinte allietano i palati.

Di tradizione locale è la polenta bianca, cotta nel potije, pentola di ferro a tre piedi, di origine olandese, in cui le donne Himba cucinano anche i potjiekos, pietanze varie di carne, verdure, poi pesce e addirittura pane e dolci!
Vini sudafricani e ostriche sono ottimi e hanno prezzi strepitosi!
Divertitevi nella lettura di cucina namibiana sul blog della mia cara amica, Artemisia.


RISTORANTI RACCOM…

Kenya 2013...divento guida safari!

Immagine

IL MIO 2019

NAMIBIA...HIMBA, SAN, HERERO...

Immagine
Articolo 19 della Costituzione Namibiana:
Every person shall be entitled to enjoy, practise, profess, maintain and promote any culture,language, tradition or religion subject to the terms of this Constitution and further subject to the condition that the rights protected by this Article do not impinge upon the rights of others or the national interest.
La Namibia è un incredibile paese che ospita più di 10 etnie diverse e tutte convivono in pace e nel massimo rispetto le une delle altre. La maggior parte degli abitanti della Namibia vive in zone rurali e la sua vita è strettamente legata al proprio luogo di origine; i villaggi infatti sono aggregati in base alle famiglie o ai clan e sono diretti da un capo detto elenga. Questo capo villaggio si occupa degli affari locali e dirime le dispute legate all'amministrazione delle terre comuni. L'elenga risponde a sua volta a un capo più anziano che rappresenta un distretto comprendente decine di villaggi. Questo sistema funziona p…

IL MIO 2018

La mia New York ..dritte per chi vuol scoprire la grande Mela!

New York City..la Grande Mela Informazioni su quartieri, musei…appunti di viaggio IN EVOLUZIONE...

Andare a New York è come andare nel paese delle meraviglie: si rimane incantati dai grattacieli, dalle Avenue, dai quartieri...tutto è grande, tutto corre. Ho avuto la fortuna di visitarla spesso e in tutte le stagioni e Central Park è il cuore verde di Manhattan, dove le stagioni meglio si esprimono: le passeggiate all'ombra degli alberi in fiore a Maggio, le battaglie a palle di  neve di Gennaio, le foglie dai mille caldi colori dell'inverno. La prima volta che venne usata la similitudine "New York - Mela" fu nel 1909 da Edward S. Martin, nel libro "The Wayfaver in New York". Nel suo saggio su New York, il Martin paragona lo stato di New York ad un melo le cui radici provengono dalla valle "proletaria" del Mississippi, mentre il frutto "aristocratico" dell'albero (appunto, la "grande" mela) riceve da parte del governo un sussidi…